Blindfolding: cosa si nasconde sotto al foulard?

Erano mesi che stavo facendo la corte al mio professore di linguistica: affascinante, colto e sopratutto single..o almeno così credevo! Sono sempre stata appasionata di soft bondage e di pratiche particolari BDSM come il blindfolding ma devo anche ammettere di aver sempre avuto partner decisamente passivi e privi di fantasia sotto le lenzuola. Cosa c’entrano le mie perversioni sessuali con il professore di linguistica? Fino a prima di quel magico pomeriggio, ancora nulla.. Ora però ti racconterò di quanto essere audace e maliziosa abbia portato i giusti risultati per raggiungere il mio obiettivo.. Non avrei mai potuto immaginare che un pomeriggio di pioggia, bloccata in facoltà, si sarebbe trasformata in una nottata di sesso sorprendente proprio in compagnia di G., il mio professore, per l’appunto. O forse sì.. Quel pomeriggio il diluvio universale si abbatteva su Roma mentre io, godevo dell’ultima ora di lezione in compagnia del mio amato professore di linguistica e fantasticavo su cose che credevo non sarebbero mai accadute. Avevo indosso un foulard a tinta scura, coprente qualora mi fosse servito appunto per bendare gli occhi di qualcuno.. Durante la lezione sfioravo il mio foulard e con lo sguardo malizioso, fissavo G..la mia testa fantasticava a più non posso!

Dopo la lezione, il colpo di scena: è scoppiata la passione!

L’acqua continuava a scendere a dirotto, la lezione era terminata ed io con una banale scusa, chiedo al professore di poter aver un passaggio a casa. Colpo di scena: G. aspetta che tutti vadano via dall’aula per rimanere da solo con me in quell’aula gigante. Dopo pochi istanti, mi ritrovai seduta a gambe aperte sulla cattedra fredda, mentre G. spogliandomi mi tolse come prima cosa il foulard. Con fare malizioso, iniziai a giocare con il foulard tra le mani e proposi a G. di essere bendato: accettò immediatamente. Lo feci sedere sulla sedia davanti alla grande cattedra ed iniziò il mio divertimento. Bendai il mio partner ed iniziai a guidare il gioco: lentamente l’ho spogliato e solo poi ho assaporato il suo sapore, annusato il suo odore ed iniziato a prendermi cura del suo piacere. G. era bendato, ma con le mani cercava di direzionare la mia testa e dare il ritmo al mio prendermi cura di lui.. Avevo il suo grosso pene in bocca mentre lui era seduto a gambe leggermente divaricate tra le quali io ero comodamente inginocchiata. Il blindfolding mi ha permesso di avere il pieno controllo su quell’atto di passione sconvolgente che ricorderò per sempre come il mio segreto più eccitante!

5 commenti su “Blindfolding: cosa si nasconde sotto al foulard?”

  1. Normally I do not read post on blogs, but I would like to say that this write-up very forced me to try and do it! Your writing style has been amazed me. Thanks, very nice post. Dalia Derrek Dinerman

    Rispondi

Lascia un commento